Timeline

È nato prima il tavoliere o la pedina?

Nel lontanissimo passato bastavano le pedine. Le tavole da gioco, infatti, si scavavano direttamente nel terreno. Oggi è impossibile determinare una data certa in cui l’umanità ha iniziato a giocare, quel che è certo è che lo ha fatto prima di quanto si crede.

Giocare, senza regole, è qualcosa che fanno tutti gli animali. Ma un giorno qualcuno ha usato un bastone per tracciare una linea nella terra e ha iniziato a disporre dei sassolini o dei semi lungo la linea secondo delle regole e ha inventato un gioco. Questo è quando siamo diventati umani.

Eddie Duggan, storico dei giochi presso l’Università del Suffolk

375 d.C.

Tabellone romano (Latrunculi?)

Trovato nel 2006 in una tomba in Slovacchia, è uno dei tabelloni da gioco antichi meglio conservati d’Europa

Fonti
vitantica.net

1800 a.C.

Cani e sciacalli

Gioco egizio del medio regno trovato a Tebe, nella tomba di Amenemhet IV (XII dinastia).
Conosciuto anche come Gioco delle 58 buche
Diffuso anche in Siria, Iran, Iraq e Mesopotamia.

Fonti
The Metropolitan Museum of Art NY
Wikipedia
ThoughtCo

2000 a.C.

Gioco delle 58 buche

Walter Crist, un archeologo dell’ American Museum of Natural History di New York, è convinto di aver trovato una delle più antiche versioni di questo gioco sulla pavimentazione rocciosa di un antico rifugio in Azerbaijan.

Fonti
Vitantica
Livescience
Enciclopedia Irani
ca

2600-1900 a.C.

Dadi e giochi della Valle dell’Indo

Mohenjodaro è il sito di una antica città del III millennio a.C., qui sono numerosi i reperti di pedine, biglie e oggetti spiraliformi. E soprattutto dadi, i più antichi di forma cubica. La disposizione dei valori sulle facce però era diversa.

Fonti
laulima.hawaii.edu
Escapistmagazine.com
Ladybird

2500-2300 a. C.

Gioco delle 20 caselle

Trovato a Shahr-e Sukhteh, la cosiddetta “città bruciata”, nell’Iran orientale.
Tavola simile al Gioco reale di UR, unico con un motivo a rilievo di serpente attorcigliato.

Fonti
National Museum of Mathematics
KavehFarrokh.com
TradeGames

2600-2400 a. C.

Gioco reale di UR

Il nome deriva dal luogo di ritorvamento, il cimitero reale dell’antica città mesopotamica Ur. Qui furono scoperte alcune tavole dall’archeologo Leonard Woolley negli anni venti.
Nel 1990 il Dott. Irvin Finkel curatore al British Museum ha trovato una tavoletta incisa nel II sec. a.C. che custodisce un testo con le regole del gioco: vedi qui.

Fonti
Wikipedia

Britishmuseum

Archive.org

2300 – 2900 a.C.

Tavolieri di Jiroft

Varie tavolette di pietra a forma di vassoi, da Jiroft, una zona di Halilrood a Kerman, in Iran.

Fonti
Enciclopedia Iranica
Board and Pieces
Ludosofia
Approfondimento su Jiroft

3300 a.C.

Pedine e pezzi di gioco vari

In una tomba di 5000 anni fa diversi set di pezzi di gioco

Fonte
Biblical Archaeology Society

4000 a.C.

Senet

Il più antico esempio conosciuto del gioco egizio del Senet proviene dalla necropoli di El-Mahasna

Fonti
The Global Egyptian Museum
Registro dei reperti archeologici del 1911

5870 a.C.

Mancala

Tavola di mancala con due file di 6 buche proveniente da Ain Ghazal in Giordania

Fonti
The University of Chicago
The Jordan Times
Nabatea.net
greenprophet
TradeGames